Xu Hon fei 1

Chi mi segue su instagram e facebook si è già accorto che mi sono pazzamente innamorata di un gruppo di ciccione arrivate da tre settimane in città.
Si tratta della mostra itinerante e diffusa “Il fascino della Capitale Antica” dello scultore cinese Xu Hong Fei che si può ammirare in diversi luoghi della città fino al 18 luglio.

36 opere in bronzo, marmo e legno dislocate in luoghi suggestivi e anche inconsueti: il MAO-Museo d’Arte Orientale, il Polo Reale, la Reggia di Venaria Reale, la Galleria Subalpina, la Piscina monumentale.

Xu Hon fei 3_1 Xu Hon fei 3_2

Il mio primo approccio è stato quello con le statue installate a Venaria: le ho scoperte per caso durante una corsetta serale ed è stato amore a prima vista. La morbidezza dei corpi che emergono da materiali duri mi ha stregata. Le donne ritratte nelle opere sono felici, immortalate in attimi di gioia e osservandole mi trasmettono le stesse emozioni. L’idea di non rinchiuderle tutte dentro un museo ma di spargerle in molti angoli della città trovo sia una mossa intelligente e vincente, un modo per avvicinare l’arte alla gente e per renderla fruibile gratuitamente.

Xu Hon fei 3_5 Xu Hon fei 3_4 Xu Hon fei 3_3 Xu Hon fei 3 Xu Hon fei 2


La mostra è organizzata dall’Associazione Secretaries’ Voice e dall’Associazione Cinesi e Italo-Cinesi di Torino, con il patrocinio della Città di Torino.