coer-maria-(1)Quando inizia la primavera mi sento felice, l’esplosione di fiori, profumi e colori mi mette allegria!
Un paio di settimane fa sono stata in campagna nella frazione in cui abitavano i miei nonni e, armata di reflex, ho catturato una marea di immagini dello spettacolo che mi ha accolta scendendo dalla macchina.
Quando vado lì torno la bambina che passava i pomeriggi all’aria aperta a giocare immersa in una meraviglia che non ero ancora capace a cogliere. È un posto pieno di ricordi dolcissimi e allo stesso tempo dolorosi perché troppo lontani, è un posto che mi ricorda i miei nonni e mi sembra impossibile entrare in quella casa e non trovarli lì, indaffarati, ad aspettarmi. È un posto che mi dà pace, che mi fa ascoltare il silenzio e mi fa riscoprire rumori che in città non sento mai. È un ritorno alle mie origini, un ritorno sporco di terra e pieno di odori forti e sani, di colori vivaci e freschi. È casa anche se dopo qualche ora mi manca il rumore della città e mi manca il contatto con la gente. È un luogo in cui non potrei vivere ma che allo stesso tempo è profondamente parte di me.
ciliegi-(0) pesco-(1) forsizia-(1) Compleanno-Gio-e-Ranello-091 Compleanno-Gio-e-Ranello-083 ciliegi-(5) coer-maria-(3) ciliegi-(9) Compleanno-Gio-e-Ranello-096 Compleanno-Gio-e-Ranello-212 Compleanno-Gio-e-Ranello-133 ciliegi-(10) forsizia-(0)
Compleanno-Gio-e-Ranello-020