Palazzo Scaglia di Verrua

Quando sono turista in una città risco a vedere dettagli nascosti, mi soffermo sulle piccole cose, osservo attentamente tutto. Abito a Torino da 23 anni e sono passata in Via Stampatori centinaia di volte senza mai accorgermi dell’esistenza di questo palazzo meraviglioso. Non so se sia stato restaurato da poco, forse questo spiegherebbe perché il mio sguardo non si sia mai fermata sulla facciata colorata di rosso e bianco. Ho scoperto leggendo la targa vicino al suo ingresso che “Il palazzo è della seconda metà del XVI secolo. Nonostante le trasformazioni e gli ampliamenti dovuti ai numerosi passaggi di proprietà ha mantenuto l’equilibro delle abitazioni cinquecentesche nel cortile e negli affreschi della facciata esterna. Il palazzo divenne della famiglia Scaglia di Verrua nel 1660 e ne porta ancora in nome”.

Palazzo Scaglia di Verrua - Cortile interno

Palazzo Scaglia di Verrua - Cortile interno

Palazzo Scaglia di Verrua - Cortile interno

Palazzo Scaglia di Verrua - Cortile oltre il cortile interno

Palazzo Scaglia di Verrua - Cortile interno

Palazzo Scaglia di Verrua - Cortile interno