non-sposate-le-mie-figlie

Il trailer mi sembrava carino ma di solito le commedie francesi mi convincono poco… è sempre andata più o meno così ed ero abbastanza sicura che anche per questo film il risultato sarebbe stato lo stesso…ma mi sbagliavo!La storia è molto semplice: madre e padre francesi e cattolici si ritrovano in famiglia nel giro di  3 anni 3 generi stranieri: un tunisino, un israeliano e un cinese. Non sono razzisti ma allo stesso tempo non erano pronti a tutta questa interculturalità famigliare! I problemi non mancano perché oltre alle evidenti differenze di usi e costumi si sommano anche pregiudizi, convinzioni errate, scarsa propensione all’adattamento…
I due genitori confidano nel buon gusto e buon senso dell’ultima figlia nubile e nel momento in cui in famiglia sembra essersi raggiunto l’equilibrio arriva il nuovo fidanzato di lei a portare nuovo scompiglio!

È un film che soprattutto nella prima parte fa molto ridere, nella seconda diventa più commediola romantica e perde un po’ lo smalto iniziale… ma nel complesso l’ho trovato molto carino, intelligente e simpatico. Consigliato!