Bistrot 1

Non ho aperto un delizioso localino francese e nemmeno ci sono stata di recente. Bistrot è il nome del mio gatto, scelto dopo diverse settimane in cui lo abbiamo chiamato Luna…

Perché una delle prime cose che ho imparato prendendo un gatto è che non è semplice capire al primo colpo se si tratta di un maschietto o una femminuccia! Con lui lo ha capito solo il veterinario.
Ho imparato che dormire una notte intera e continuare ben oltre il sorgere del sole, quando hai un peloso in casa, diventa complicato. Credo proprio che gli abbiano installato una radiosveglia di precisione prima di darmelo: tra le 6.55 e le 7.25 lui immancabilmente mi chiama! Non ha sempre davvero bisogno di qualcosa, a volte lo fa solo per il gusto di salutarmi!
Bistrot 2
Come molti bambini piccoli che si vendicano facendoti passare una notte insonne se li strapazzi fuori la sera, anche lui si vendica a modo suo se lo lascio solo anche dopo cena: dorme fin quando non entro in casa e da quel momento è prontissimo a giocare, miagolare e grattare con le zampine sulla porta ad intervalli regolari. La notte passata, per esempio, dopo essermi messa a letto all’1.30, mi ha chiamata alle 3, alle 4.15, alle 6.
I gatti sono animali crepuscolari, questo significa che dormono di notte ma che al tramonto e all’alba sono molto attivi…e furbi!
Avete mai visto il video di Simon’s cat in cui il gattino cerca in tutti i modi di svegliare il suo amico umano?


Prima di avere un gatto non sapevo quanto questo fosse vero! Dopo le prime mattine in cui mi ha svegliata prestissimo provocando reazioni differenti che, in base alla quantità di sonno, variavano dalle coccole per cercare di farlo riaddormentare, alle corse per cercare di stancarlo, alle sgridate per cercare di spegnerlo… ha capito perfettamente che non mi fa piacere. Adesso, dopo aver grattato e miagolato come un pazzo, appena si accorge che mi sto alzando adotta diverse strategie:
– torna nella cuccia e fa finta di dormire
– torna nella cuccia e si lava
– torna nella cuccia e mi guarda con il musetto che sembra dire “è successo qualcosa per caso, io non me ne sono accorto…”
– va a nascondersi in giro per casa – ed essendo marrone scuro quando è tutto buio rinuncio alla ricerca :)

Tutto quello che arriva in casa per lui è un nuovo gioco: una borsa, una scatola, un pacco, un foglio, una busta, una bottiglia, … si avventa sopra e lo studia, lo annusa, se riesce lo sposta…o cerca di infilarsi dentro. Quando arriva però un gioco nuovo per lui, che sia una pallina o un tiragraffi nei suoi occhi vedi il terrore, guarda l’oggetto con circospezione mista a diffidenza.
Qualche giorno fa ha scoperto la carta igienica, nel senso che mi sono svegliata al mattino e ho trovato il bagno ricoperto da uno strato di moquette bianca…

Bistrot 3 Bistrot 4 Bistrot 5
Ma allora perché lo hai preso?
C’è da dire che questi atteggiamenti furbetti e – per il mio bioritmo – pesanti, li mette in atto solo al mattino. Nel giro di tutta la giornata è adorabile, mi fa un sacco di coccole e spesso quando lo accarezzo mi passa anche lui la sua zampina morbida sulla guancia. Ha portato in casa un po’ di sporcizia…. e anche tutto quello che trova sul balcone :) ma anche tanta allegria, mi fa sentire grande perché per la prima volta mi sto prendendo davvero cura di un altro essere vivente che dà più soddisfazioni di una pianta!
Quelle zampine morbide morbide sono una (4) delle cose più belle del mondo. Quando mi salta in braccio e fa le fusa mi viene voglia di mangiarlo di baci.

Bistrot 6 Bistrot 7 Bistrot 8 Bistrot 9
Mi ha riempito la casa…e la vita!
E poi è obiettivamente bellissimo!!! ♥