img_0466

Giornate come quella appena trascorsa mi danno la carica. Sto tornando da Il Mondo Creativo, seduta in treno ho il sorriso stampato sulle labbra e il cuore pieno di belle emozioni. Ho conosciuto o rivisto persone che seguo da molto tempo e che sanno trasmettere con un sorriso e un abbraccio tutta la loro energia.

È stata una giornata intensa, sono stata in fiera dall’apertura alla chiusura, mi sono riempita gli occhi di stupore e la testa di idee perché le persone creative sono contagiose o forse sono io che sono particolarmente vulnerabile e davanti a quello che vedo sento il cervello partire in quarta, il cuore che batte forte, davvero, perché vivere una vita creativa è il mio più grande desiderio, riempire ogni mia giornata di fantasia è il mio sogno da sempre, solo che la monotonia quotidiana a volte me lo fa dimenticare.
img_0433 img_0431 img_0432 img_0428

I laboratori sono una delle cose che amo di più della fiera perché se ti lasci incuriosire ti permettono di scoprire un mare di nuove cose da fare, per questo ho deciso di farne parecchi oggi e di uscire dalla mia zona di comfort per aprirmi a tante novità.
Ho iniziato presto dedicandomi a una delle mie grandi passioni: un workshop sui washitape tenuto dalla dolcissima Anabella di My Washi Tape, adoro stare con lei perché è una persona che splende, che trasmette positività e sa motivare, ispirare, stupire. Potrei passare ore intere della mia giornata a decorare ogni cosa con quei nastrini colorati, è un’occupazione semplice, rilassante e allo stesso tempo gratificante perché basta davvero poco per trasformare un oggetto anonimo o un semplice foglio di carta in qualcosa di creativo, colorato e allegro. Quando mi coglie la washitape mania a casa rischio sempre di tappezzare ogni cosa! :)
img_0438 img_0398 img_0410

Insieme ad Antonella di Blog a cavolo ho realizzato una ghirlanda che se sopravvive fino a casa attaccherò alla porta la prossima settimana, molto carina, semplice e d’effetto. Abbiamo lavorato con la maglia tubolare di lana (che era già fatta ma si può ottenere facilmente utilizzando uno strumento che usavo già da piccola nella maglieria di Barbie), fil di ferro e stelline di carta.
img_0450

img_0456

Il terzo laboratorio è stato per me una novità assoluta: Raffaella di Mumi design ci ha insegnato a decorare la ceramica per realizzare una collana. Il mondo della ceramica mi affascina tantissimo da un bel po’ ma purtroppo, per mancanza di tempo e strumentazione necessaria, ci siamo dovute dedicare solo alla colorazione e non alla creazione della materia prima. Mi piacerebbe imparare a realizzare degli oggetti partendo da zero ma per il momento è un progetto che devo accantonare.
img_0449 img_0412   img_0421

Un’altra novità è stato anche l’ultimo laboratorio con Carla, La ragazza dello Sputnik. Devo ammettere che mi ero iscritta principalmente perché volevo conoscerla e perché mi piacciono tantissimo le cose che realizza anche se non avevo mai acquistato nulla di suo. Abbiamo cucito una borsa, io non avevo mai usato in vita mia la macchina da cucire e sono molto soddisfatta di quello che ho fatto ma soprattutto sono felice di aver partecipato perché ho scoperto che cucire mi piace tantissimo e non me lo aspettavo.

img_0439

Non è semplice spiegare a parole quello che provo, mi sento come una bottiglia di spumante appena aperta con le idee che mi frullano per la testa come bollicine e sono rincuorata perché è un periodo in cui mi sento troppo spesso spenta e queste 10 ore mi hanno ricaricato le pile.

img_0430 img_0426 img_0427 img_0422 img_0424 img_0420 img_0419 img_0415

Mi dedico troppo poco alle cose che amo fare e devo farlo di più, voglio farlo molto di più.