IMG_0452È matematico: insieme ai regali di Natale arrivano sempre le delusioni perché dentro ad un meraviglioso pacchiettino che aprirete con trepidazione si nasconderà immancabilmente un regalo orrendo!
Tutti abbiamo quell’amico, quel collega o quel parente che ha il gusto dell’orrido, che ci regala oggetti che andavano di moda 40 anni fa (e non puoi nemmeno spacciare per vintage!) o che semplicemente non incontrano i nostri gusti, non ci servono o sono dei doppioni.
Possiamo riporli in un cassetto o in cantina, oppure possiamo liberarcene in tanti modi diversi.
1. Il Riciclo. È il più semplice, il più usato, il più scontato. Prendiamo il regalo orrendo, lo incartiamo di nuovo e lo regaliamo ad un’altra persona. È una buona idea se chi ce lo ha regalato e chi lo riceve non si conoscono, altrimenti può diventare rischioso. Possiamo fare finta che il regalo sia una nostra idea o molto più semplicemente donare l’oggetto che non ci piace ad una persona che lo saprà apprezzare, anche ammettendo che noi non ce ne facciamo niente.
2. La trasformazione. Se avete un po’ di creatività e fantasia (e se vi manca potete trovare suggerimenti su internet) potete provare a modificare il regalo che vi hanno fatto dandogli un nuovo aspetto e una nuova vita. Difficile da fare con un frullatore ma più semplice se vi hanno regalato un maglione che starebbe bene solo a vostra nonna!
3. La vendita online. Il web è pieno di siti che vi permettono di vendere i vostri oggetti, io di solito uso subito, kijiji e bakeca.
4. Mercatino dell’usato. La versione vintage e concreta della vendita online, una risorsa che non ho mai usato ma che può essere utile se non vi fidate troppo del web.
5. Il banco di beneficenza. Qui non ci guadagnerete nulla ma permetterete a associazioni benefiche di raccogliere qualche soldino anche grazie alla vostra donazione. Li organizzano molte parrocchie e anche associazioni laiche.
6. Il baratto. È la più antica forma di scambio che oggi trova vita anche su internet. Esistono moltissimi siti che vi permettono di scambiare i vostri prodotti con altri che vi piacciono di più, io conosco ad esempio zerorelativo e cose (in)utili, ne trovate altri qui.
7. Te lo regalo se vieni a prenderlo. Un insieme di gruppi facebook diversi per regione ai quali potete iscrivervi per regalare quasi ogni tipo di oggetto, anche rotto. Scegliete voi a chi regalarlo e la persona selezionta verrà a prendere il suo regalo nel posto che indicherete voi. Sulla pagina facebook trovate maggiori informazioni. Lo uso spesso e sono sempre riuscita a trovare qualcuno interessato al mio ciarpame! :) Un’alternativa al gruppo è Freecycle ma io lo trovo un po’ più macchinoso e non l’ho mai usato.

  • Claire

    O, come fece il mio ragazzo, causare un’accidentale rottura dell’oggetto indesiderato!
    “Toh! E’ caduto! Come mi dispiace!” :D
    Buone feste!

    • mirtilliepois

      Gli incidenti possono succedere! ;) L’idea è buona…un po’ difficile da applicare se ti regalano un maglione in stile Mark Darcy!
      buone feste Claire!